Da noi è attivo il nuovo servizio di Holter pressorio, per il monitoraggio della pressione arteriosa nelle 24 ore!

sabato, luglio 26, 2014

Camminare: uno stimolo per il cervello.

In questi ultimi mesi abbiamo fatto un gran parlare di fitness, movimento e di come uno stile di vita sano possa giovare alla nostra salute. A dimostrazione di quanto questa filosofia di vita possa rivelarsi una scelta vincente per tutti noi, è apparso sul Corriere un articolo che parla proprio della dimostrazione scientifica di come il #camminare sia uno stimolo positivo per il nostro cervello. Vi riportiamo pertanto l'articolo in questione e vi invitiamo a riflettere su come un gesto così semplice e scontato possa in realtà nascondere un beneficio fisico e psicologico tanto vitale!



Adesso lo sappiamo: camminare non è solo un movimento necessario, ma anche uno stimolo per il nostro cervello. Contribuisce alla creatività ed alla lucidità dei nostri pensieri ed è di aiuto in tutte le attività cerebrali. Secondo un recente studio di ricercatori dell'Università di Stanford, pubblicato sul Journal of Experimental Psychology, mentre si cammina si producono risposte più creative, si migliora la memoria associativa ed i benefici permangono per circa un'ora. 

Camminando si rigenera la mente e si elimina la stanchezza data dal lavoro frenetico. Davvero una bella conferma per un movimento che facciamo tutti i giorni e troppo spesso riteniamo soltanto funzionale alla nostra inevitabile quotidianità. Un'importante integrazione di quanto già pubblicato dalla rivista Lancet nel Dicembre 2013, 2000 passi al giorno, che sottolineava come il cammino fosse utile per ridurre i rischi cardiovascolari, di diabete e di artrosi. Ma bisogna che l'impegno quotidiano sia di almeno 20 minuti, il "minimo sindacale" per accendere il cervello e stimolare il motore del benessere.

In Israele hanno inventato quello che chiamano "lo schema di Tel Aviv". Il giorno dello Shabbat tutti vanno a piedi sul lungomare, quasi un rito obbligatorio (gli ebrei osservanti di sabato non possono usare auto né mezzi pubblici) da cui trarre benefici a costo zero. Mentre a Bolzano hanno creato il Festival del Camminare, per scoprire il valore di una passeggiata a piedi e per educare il nostro rapporto con l'ambiente. Infatti, per osservare la natura e godersi i panorami, niente è più indicato del camminare a ritmi naturali, fisiologici, senza obblighi di corse, né soste. Se non quelle che desideriamo.

Nel post-chirurgico ortopedico, in particolare nell'atleta professionista, il fisioterapista utilizza protocolli di riabilitazione che restituiscano capacità di cammino autonomo al più presto. Da lì inizia tutto il resto. Dopo un trauma neurologico, ove possibile, si interviene ripristinando il camminare, anche per il valore psicologico poiché capire che ci si può ancora muovere, oltre ai vantaggi fisiologici, produce un ottimismo fondamentale ai fini di un buon recupero neuro-motorio.

Honoré de Balzac, nel suo testo breve ma intenso per osservazioni, Teoria del Camminare, sostiene che i passi rispecchiano l'anima ed i pensieri più segreti. E le emozioni più nascoste si rivelano ad un occhio attento osservando il modo di camminare delle persone. Con un'intuizione magistrale, Balzac scrive: "Le donne mentre camminano possono mostrare tutto senza far intravedere niente".

Stimoli cerebrali, pensieri creativi, salute muscolo-scheletrica e meno dolori nel tempo. Abbiamo bisogno di altri motivi per schiodarci dalla poltrona o dall'eccessiva pigrizia e camminare serenamente? La vita ci costringe a parecchie salite. Bisogna andare avanti e restare in equilibrio. Se siamo allenati al cammino, tutto questo può risultare più facile e meno faticoso.

Per concludere questo post vi indichiamo almeno 20 benefici del camminare, ovvero 20 buoni motivi per pensare a noi stessi...passeggiando:
  1. Aiuta a perdere peso;
  2. può farlo chiunque;
  3. non richiede un equipaggiamento specifico;
  4. è il modo più semplice per tenersi in forma;
  5. riduce i sintomi dell'ansia e della depressione;
  6. è un esercizio a basso impatto;
  7. riduce il colesterolo cattivo;
  8. alza il colesterolo buono;
  9. abbassa la pressione sanguigna;
  10. riduce il rischio di alcune tipologie di cancro;
  11. aiuta a tenere sotto controllo i valori del diabete;
  12. migliora l'umore;
  13. rafforza le ossa;
  14. riduce il rischio di infarto;
  15. abbassa le probabilità di infortunio;
  16. riduce lo stress;
  17. riduce il rischio di malattie cardiache;
  18. non è un'attività a pagamento;
  19. tiene in forma;
  20. mantiene tonico il tono muscolare.